Previous slide
Next slide

Marlos Moreno

Diventerà presto il trasferimento più caro della lega colombiana: Marlos Moreno sarà un giocatore del Manchester City che pagherà all’Atletico Nacional poco più di 12 milioni di dollari. Lo ha confermato anche il tecnico del Verdolaga, durante la conferenza stampa di presentazione del match di ritorno di Copa Libertadores contro il San Paolo, dopo il grande exploit dell’andata e la vittoria a Morumbi per due a zero.
Due reti segnate dall’ex Livorno Miguel Borja (forse serviva un po’ di pazienza in più, ma questo ’93 davanti alla porta sa cosa fare), e l’ennesima partita in cui le accelerazioni di Marlos Moreno hanno fatto la differenza e convinto Pep Guardiola che su di lui, classe ’96, si può costruire. Anche perché una quarantina di partite da professionista ha già fatto precipitare parecchi menti e qualcuno, su di lui, ha già lavorato. In comune con il nuovo allenatore del Manchester City ha l’ammirazione sconsiderata per Marcelo Bielsa, Juan Carlos Osorio.

SAO PAULO VS ATLÉTICO NACIONAL
E come il geniale tecnico rosarino non ha paura di cambiare ruolo a un giovane.
Marlos Moreno giocava da centravanti classico, nella nazionale del Dipartimento di Antioquia, forse il più appassionato di calcio di tutta la Colombia. Con el Profe, oggi CT del Messico, diventa presto un imprendibile esterno d’attacco.

Mi piace molto il nuovo ruolo,

dice Marlos. Che sarebbe dovuto essere Marlon, perché la mamma non si perdeva un film di Brando. Poi, un errore all’anagrafe e la S è rimasta per sempre.

Ora quel nome è già orgoglio per Manrique, un quartiere che è una specie di città nella città, a Medellín e dove è nato Marlos, nella parte orientale, non è proprio la parte più in di una città che è ritornata a vivere dopo il marchio di infamia che l’ha tenuta appiccicata al noto cartello del narcotraffico.

Con la Colombia ha, non solo debuttato, ma cambiato le sorti di una gara, in pochi minuti, in questa Libertadores è diventato un giocatore che è giustamente ambito dai migliori club del mondo. Club che erano stati quasi anticipati dal Porto, l’anno passato, che aveva invitato il giocatore, che non è partito. E l’Atletico Nacional di Medellín ha fatto l’affare, e che affare, quest’anno. Più di uno, perché ha ceduto anche l’altro ’96 che si sta mettendo in mostra in questa Libertadores, Dávinson Sánchez, già acquistato dall’Ajax.

Libertadores che tra stasera e domani ci consegna i nomi delle due finaliste.
Un motivo in più, anzi tre suggerimenti per guardare le gare di queste notti ce lo regala Stefano Borghi nell’audio che segue. Tre nomi da seguire e tutti da scoprire. Vabbè, ovviamente c’è anche Marlos.

Share Buttonvar hupso_services_c=new Array(“twitter”,”facebook_like”,”facebook_send”,”google”,”linkedin”);var hupso_counters_lang = “it_IT”;var hupso_image_folder_url = “”;var hupso_url_c=””;var hupso_title_c=”MARLOS MORENO”;