Previous slide
Next slide

Roberto Beccantini e il Sudamerica: da Maradona a Schiaffino e Di Stefano

Roberto Beccantini, il mitico “Beck”, è il papà di tutti noi.

In Italia è stato infatti il primo a seguire con passione il calcio internazionale. Prima per Tuttosport, poi alla Gazzetta, al Guerin Sportivo e infine a La Stampa, il “Beck” ha seguito sul posto tutti i grandi avvenimenti di calcio, tra coppe internazionali, per Nazioni e per club, e Mondiali, fino a Sudafrica 2010.

Beccantini che prima di tutto è un Signore, esse maiuscola, di quelli che non ne fanno più così, umiltà, classe e cultura, à la fois, ci ha aperto il suo ufficio dove continua a scrivere (il suo stile, asciutto e riconoscibile, è elegante, moderno e gradevole da sempre) e discutere di calcio.

Ha coinvolto MondoFutbol in una splendida chiacchierata fiume che ci ha avvolto e che solo per esigenze di spazio ci permettiamo di tagliare, e di proporre in più puntate. Ecco la prima, corposa, in cui i protagonisti vanno da Maradona a Di Stefano, da Bilardo a Schiaffino, tutti regolarmente incontrati dal vivo, tutti protagonisti di dialoghi sorprendenti. Fútbol, umanità e tanta tanta passione per il lavoro di raccontare, quello del “Beck”.

Una vita per la professione, di cui è ancora un imprescindibile modello.

© MondoFutbol.com – Foto e video a cura di Andrea Avanzini